Vai al contenuto

Auguri ai Don per un Natale…come Dio vuole!

Cari amici preti,

ancora una volta il Signore ci dona la gioia di celebrare la sua venuta tra noi.

In queste settimane siamo stati, in vari modi, tutti super impegnati certi che il Natale è un tempo prezioso da non perdere.

Non mi riferisco solo alle messe, ai ritiri, ai cori ma anche e soprattutto a quel tempo prezioso proprio per ciascun prete. È verissimo che la santificazione del prete diocesano avviene nell'esercizio del Ministero ma non dobbiamo cadere nella tentazione di essere operai a cottimo del sacro.

Auguro a voi tutti, me incluso, che si riesca a gustare la tenerezza di un Dio che si fa bambino ma anche la determinazione di un Dio che sceglierà di farsi inchiodare su una croce.

La sintesi è il dono che quest'anno chiedo a Dio di donarci: da Pietro a Francesco, dai Legionari di Cristo ai francescani, dai neocatecumenali al RnS.

La Chiesa è tutto questo e solo l'unità ci permetterà nuovamente di annunciare, in modo avvincente, la Buona Novella.

Noi Pastori siamo chiamati a non cadere nella sottile tentazione del dover "dare" Dio a più gente possibile. Noi dobbiamo "dare" Dio innanzitutto a noi stessi e ai nostri confratelli altrimenti diventeremo aridi e non c'è nulla di peggio di un prete arido.

Nell'Eucarestia che celebreremo a Natale, vi invito a ricordarci gli uni gli altri, in modo tutto speciale dei nostri preti ammalati, anziani, in crisi.

Sempre uniti, sempre avanti!

D. Marco Vitale

marcovitale.pvt @ gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *